Il nipote di colore

L’Etiopia colonizzata dagli italiani e un uomo che attraversa la nostra storia galleggiando tra fascismo, Dc e Tangentopoli. Tradotto in tedesco e francese, il romanzo di Francesca Melandri, Sangue giusto, è un atto d’accusa agli “italiani brava gente”.  La nipote di quell'uomo è Ilaria: da lei arriva il giovane Shimeta che le svela un passato sconosciuto.Cristiana di San Marzano

+ LEGGI TUTTO

Goliarda Music Hall

Un convegno all’università Roma Tre e uno spettacolo dell’attrice e drammaturga Paola Pace al Teatro Palladium hanno indagato su Goliarda Sapienza, la sua vita e la sua scrittura. Approfondendo il suo rapporto con il teatro, col corpo e lo spazio Sarah Perruccio

+ LEGGI TUTTO

L’ossessione dell’orrore

Nona Fernández recupera la memoria dolorosa del Cile sotto Pinochet nel suo libro “La dimensione oscura”. Lo fa a partire da un agente che nel 1984 decise di fornire dettagli e particolari sugli torture e omicidi perpetrati dal regime. Un fatto vero che colpì l’autrice allora adolescente. 

+ LEGGI TUTTO

Differenze che non separano

È uscito il volume “Lingua Madre Duemiladiciotto”, un’antologia con oltre 50 racconti di donne straniere in Italia. Sono le storie selezionate per la XIII edizione del Concorso Lingua Madre. Tema portante: il viaggio Michela Marocco

+ LEGGI TUTTO

La madre ritrovata

Lavoratrice forzata deportata dall’Ucraina nella Germania nazista ormai devastata e sconfitta, si uccise nel '56 quando Natascha Wodin ha solo 10 anni. Chi era davvero questa madre che aveva già subito la collettivizzazione bolscevica? In Veniva da Mariupol Wodin ne ricostruisce la vita: è forse la prima ricerca tutta digitale che fa riaffiorare una persona sommersa negli interstizi della Storia Nada Pesetti

+ LEGGI TUTTO


PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin GRAZIE ♥