La ragazza del '58

Nel suo nuovo libro l'amatissima Annie Ernaux, l'autrice di "Gli anni" e "Il Posto", insegue la ragazza che è stata, nell’anno dei suoi diciotto anni. Epoca di formazione, di esperienze, compresa la prima, e violenta, esperienza sessuale. Una giovane donna, una personaggia che combatte divisa tra femminilità diverse ed egualmente attraenti e forti, tra Brigitte Bardot e Simone De Beauvoir. Fino all’approdo alla scrittura

+ LEGGI TUTTO

Il femminismo. Festoso, arrabbiato, di classe, antirazziale, giovane, allegro...

Cinzia Arruzza e Lidia Cirillo hanno scritto un libro per raccontare cosa c'è alle spalle del femminismo contemporaneo, quello che si esprime in NonUnaDiMeno. Da Mary Wollstonecraft a Clara Zetkin, da Luce Irigaray a Judith Butler. Le radici sempre vive di un movimento

+ LEGGI TUTTO

Signore in giallo e in nero

Un festival  "Pescara in giallo", ha dedicato una sessione ad autrici noir, come Gabriella Genisi e Marilù Oliva. Scrittrici  che hanno inventato personagge nuove, che alla passione inevestigativa uniscono il gusto della cucina e della danza  

+ LEGGI TUTTO

Il femminismo visto dal margine

Un lungo saggio di Francesca Gargallo esamina i femminismi latino-americani, favorisce la comprensione della genesi e l’imporsi anche in Italia, del femminismo intersezionale e inclusivo. Questo nuovo “soggetto imprevisto” che - come è avvenuto in Argentina dove le donne hanno operato la connessione tra lo stupro come arma di oppressione di massa e la loro posizione di inferiorità economica nella produzione della ricchezza e nella riproduzione sociale – ha coniugato “questione di genere e di classe” leggendo nella violenza, nella maternità come obbligo, nella criminalizzazione dell’aborto, nella precarizzazione della vita e del lavoro la reazione patriarcale al desiderio di libertà femminile nel mondo

+ LEGGI TUTTO

Fantasmi a Napoli

Il nuovo libro di Wanda Marasco, La compagnia delle anime finte, candidato al Premio Strega, racconta di una bambina, Rosa, che parla con la mamma morta. In una Napoli divisa tra inferi e squarci di cielo, in una lingua che vive di contrasti, come lo è il mondo in cui si trova a vivere

+ LEGGI TUTTO


PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin GRAZIE ♥