Tre donne capovolte

Madre, figlia e badante: un terzetto ormai comune che Titti Marrone descrive con la consueta perizia e la profondità di chi non vuole mentirsi. Rabbia, solitudine, gelosia e sensi di colpa legano la moldava Alina e la docente di studi di genere Eleonora, la sua democratica (forse) padrona. Rachele Muzio

+ LEGGI TUTTO

Lucida e disincantata

È la Bambina di cui parla la scrittrice/artista/performer/poeta Franca Rovigatti. Disegni e poesie percorrono le pagine del suo “La bambina”, quasi un controcanto amoroso e consolatorio per i perturbanti racconti in cui racconta delle sue due famiglie e di sé. Nadia Tarantini

+ LEGGI TUTTO

In esilio per la libertà

Pinar Selek e Asli Erdoğan, due scrittrici e attiviste turche perseguitate e incarcerate per aver difeso le minoranze, le donne e i diritti. Ora vivono ora lontane dal Bosforo, ma non si sono arrese. Laura Ricci

+ LEGGI TUTTO

Bambini e bambine trans

Come fare fronte alle questioni, anche concrete, che devono affrontare le/i giovani in transizione? E i genitori come possono crescere? L’autore di questo manuale non prescrittivo è un docente universitario americano transgender da anni impegnato nel movimento Lgbtq. Elvira Federici

+ LEGGI TUTTO

Tamara è mai stata normale?

Una agghiacciante metafora dei nostri tempi: ciò che ci consuma e ci inquina è invisibile ed è colpa del gioco dei potenti. In “Fuoco al cielo” Di Viola Di Grado le piccole donne e i piccoli uomini su cui il potere scarica i propri detriti radioattivi non vedono il pericolo, non conoscono il nemico e non possono armarsi nella difesa Giulia Caminito

+ LEGGI TUTTO


PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin GRAZIE ♥