FEMMINISMO

  • Il Festival creato dalle donne

    Due direttrici, tutte organizzatrici meno uno: ecco Incipit, in corso a Genova fino a domenica 17, per raccontare che siamo tutti in cammino. Moltissime scrittrici ospiti ma, seppure di poco, prevalgono ancora una volta gli scrittori. La direttrice Laura Guglielmi: «Abbiamo cercato in tutta Italia, ma far venire le donne è più molto difficile che invitare i maschi». Perché?

  • Per non diventare tutte/i transessuali simbolici

    Un saggio a più voci sul rapporto controverso tra femminismo e psicoanalisi a partire dall’inconscio. L’inconscio è la “carta coperta” delle pratiche di donne e il femminismo degli anni ‘70 attingeva con libertà dalla psicoanalisi. Le tecnologie adoperate per il dominio sulla vita umana pongono una domanda inquietante: ci stiamo avviando verso un mondo senza inconscio? Rischiamo di scivolare di nuovo verso un mondo fagocitato dalla finzione del neutro maschile?

    di Donatella Borghesi

  • Oltre la famiglia eterosessuale

    Differenti orientamenti affettivi e sessuali, nuove forme di intimità, luoghi e tempi inediti per creare relazioni d’amore. Il libro di Barbara Mapelli e poi Cinzia, la postina transgender della graphic novel di Leo Ortolani ci fanno riflettere sul nostro mondo in trasformazione anche nella sfera privata.

  • Il corpo del lutto, il corpo del piacere

    Intervista a Lunetta Savino che interpreta “Rosa”, storia di una sessantenne che perde la giovane figlia: grazie a lei, venditrice di sex toys, riscopre però se stessa. Dalla colf Cettina che l’ha fatta amare dal grande pubblico a una coraggiosa scena di autoerotismo. Stasera, 3 ottobre, è al cinema Cappuccini di Genova con la regista Katja Colja per chiacchierare col pubblico.

  • La memoria condivisa

    L’importanza della lettrice, il canone letterario, le scrittrici misconosciute. Cronaca da Duino: una docente del corso di formazione Sil dello scorso luglio racconta il disagio di non avere riferimenti letterari femminili nei libri di testo, dove sono assenti o marginali le letterate. E scrive della mancanza di una coscienza di genere.

  • Potere e dominio

    Sono aperte le iscrizioni al prossimo convegno del Giardino dei Ciliegi di Firenze! Lavorare a pratiche e narrative che offrano percorsi di sottrazione e resistenza alla violenza e all’oppressione: se ne parla in un convegno a Firenze dal 27 al 29 settembre al Giardino dei Ciliegi. Tra i temi comunità LGBTQ, liberismo e nanorazzismo. Partecipa Veronica Gago, docente argentina attiva in Ni Una Menos e scuola Sis, Agape, Befree. In collaborazione con la Società Italiana delle Letterate e con il sostegno di ARCI Firenze.

  • Riscrivere la cultura con sguardo di genere

    Spostare lo sguardo, cambiare prospettiva: ecco Exempla, la nuova collana dell’editrice Vita Activa che introduce le questioni di genere. Nel primo saggio si rilegge la tradizione letteraria triestina scandagliando anche la memoria culturale delle scrittici e poete, nel secondo viene presentata la rivista “Slovenka”, il primo giornale femminile sloveno (1897-1902). Con Exempla le nostre interpretazioni del passato (e del presente) non possono che essere diverse

    di Sergia Adamo