GESTI DI RIVOLTA_ottobre

Gisella Modica, 24 ottobre 2021

Come in un film a rallentatore

Apre la porta e tutto avviene in un bagliore di luce biancastra.
Un fotogramma dietro l’altro.
Come in un film a rallentatore.
Vede il vestito di taffetà steso sopra il letto
Vede Lella. Si avvicina
Affonda il viso nell’azzurro del taffetà
Lo indossa
Si guarda allo specchio: con un tocco delle dita fa scivolare le spalline
Le note del valzer di Strauss giungono dal basso
Lella stringe la sottile cintura bianca
Ravviva con le mani i volant
I capelli
Preme le labbra che diventano color porpora
Scende le scale
Don Fifì le va incontro: mi concede questo ballo signorina?
Due giri di valzer intorno al tavolo e Lella vola come Angelica tra le braccia del Gattopardo
Getta la testa all’indietro
Un altro giro
L’anello di don Fifì s’impiglia nell’organza
Lei ride
Ride anche don Fifì mentre tenta di sganciarlo: sarai la mia unica erede. Così ho
deciso
Lei ride più forte
Tue saranno le mie terre, tua questa casa, tuo il borgo
Non scherzare don Fifì
Don Fifì le stringe il busto: non scherzo
E cosa avrei fatto per meritare tanto?
Ancora un giro
Cosa farai vuoi dire
Lella ha le guance in fiamme: cosa?
Don Fifì rallenta il passo di danza: sposa l’uomo che ho scelto per te e diventerai una
regina
Uno schianto e la musica cessò
La fiamma sul viso di Lella diventa ghiaccio
Orgoglio e rabbia hanno il sopravvento
Barcolla
Fa un passo indietro
Guarda il padre ed è come se lo vedesse per la prima volta
No, mi dispiace don Fifì
E gli volta le spalle nude

 

PASSAPAROLA: FacebooktwitterpinterestlinkedinFacebooktwitterpinterestlinkedin GRAZIE ♥
The following two tabs change content below.

Gisella Modica

Sono nata nel 50, vivo a Palermo, ho una figlia a Torino, un marito, due gatte, altre sparse in giardino. Mi sono fatta il ’68, il ‘77, poi ho detto addio alla doppia militanza e sono diventata femminista. Mi son fatta tutte le manifestazioni, a partire dal salario alle casalinghe, tutti gli 8 marzo, anche se non ci credevo. Mi sono pure candidata indipendente (non ricordo quando) in Rifondazione Comunista, e poi ho detto BASTA! Voglio solo leggere e scrivere per cambiare il mondo. Dal ’93 faccio parte della redazione della rivista Mezzocielo, fondata, tre le altre, dalla grande Simona Mafai, oggi diretta da Letizia Battaglia, e pure dal ’93 della Biblioteca delle donne UdiPalermo, fondata nel 1946 da Anna Nicolisi Grasso. Dal 2000 sono socia della Società Italiana delle letterate. Sono nella redazione della rivista on line Letterate Magazine diretta da Silvia Neonato e componente della redazione di Leggendaria diretta da Anna Maria Crispino. Per Stampa Alternativa ha pubblicato Falce, Martello e cuore di Gesù (2000) e Parole di Terra (2004). Per Villaggio Maori I racconti della Cattedrale, Storia di occupazioni, rimozioni, immersioni (2016). Per Vita Activa edizioni ho curato il testo a più voci Le personagge sono voci interiori (2017); per Iacobelli ho pubblicato il romanzo Come Voci in Balia del Vento (2018).
Categorie
0 Comments
0 Pings & Trackbacks

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.