TUTTI GLI ARTICOLI

Gli articoli da novembre 2016 ad oggi. Puoi leggere i precedenti dalla voce di menu Archivio

  • Strenne/1

    Dai vestiti di Babbo Natale ai quadri con le natività (dove scappa il gatto dipinto da Lotto?) alla Befana col colpo della strega. Alcuni consigli di piacevoli libri speciali, per grandi e piccini, da parte di Sara Bennet.

    Sara Bennet

  • Riscrivere la cultura con sguardo di genere

    Spostare lo sguardo, cambiare prospettiva: ecco Exempla, la nuova collana dell’editrice Vita Activa che introduce le questioni di genere. Nel primo saggio si rilegge la tradizione letteraria triestina scandagliando anche la memoria culturale delle scrittici e poete, nel secondo viene presentata la rivista “Slovenka”, il primo giornale femminile sloveno (1897-1902). Con Exempla le nostre interpretazioni del passato (e del presente) non possono che essere diverse

    di Sergia Adamo

  • L’isola e la guerra

    A Korkula Laura vorrebbe stare sola e provare a ripartire da zero. Ma è l’estate 1991, scoppia la guerra nella ex Jugoslavia e lei non può starne fuori, anche perché incontra Goran… Maristella Lippolis racconta una storia a partire dai suoi appunti di quei giorni
    Anna Maria Crispino*

  • La scrittura delle donne

    Quattro giorni a Duino, docenti e discenti insieme: una nuova riflessione sul passaggi, sconfinamenti e confini, canone letterario e strumenti didattici per far conoscere le scrittrici con prof provenienti da tutta Italia. La sfida della presenza e la cittadinanza attiva in un corso di formazione a Duino, organizzato dalla Sil e riconosciuto dal Miur.

  • Rima di frattura

    Una sperimentazione poetica e letteraria tra una donna e un uomo, i poeti Paola d’Agnese e Fabrizio Falcone. Come ci si capisce tra diversi imprigionati nelle gabbie del genere? E poi: dove è il confine delle nostre differenze?

  • La paura di Elena Ferrante

    Frammenti giornalistici e anche autobiografici ci svelano la scrittrice italiana più famosa e misteriosa: sono usciti, in un libro, i suoi oltre 50 articoli per il Guardian. A lei pubblicare dà ansia: perciò si è sottoposta a questo esercizio settimanale? La gelosia, la necessaria libertà creativa, l’essere donna, le madri e le figlie, la speranza nelle nuove generazioni.