PAROLE/VISIONI

  • Indicibili fantasie di stupro

    In Margaret Atwood la violenza non accade ma respira in molti dei racconti, come latente terrore esistenziale. È una condizione, una possibilità di cui si è consapevoli e di cui si tenta persino di ridere. È appena stato ripubblicato in italiano con il titolo orginale  un libro del 1977 dove Atwood affronta i fantasmi femminili sullo stupro, un testo letto per LetterateMagazine dall’autrice del felice esordio “La grande A”

  • La donna che era mia madre

    Arriva in italiano il libro che Annie Ernaux ha dedicato alla mamma dopo la sua morte nel 1987. Una donna forte pronta a qualsiasi fatica perché la figlia Annie avesse il benessere e la cultura che lei non aveva. “Il posto” era stato l’addio al padre, ora “Una donna”, in cui la scrittura tenta di conservare la madre, il suo calore, il suo ricordo.

     

  • Quale vecchiaia?

    Da Doris Lessing a Rossana Rossanda, da Franca Valeri a Alice Munro e moltissime altre, le storie e i pensieri di autrici e personagge sugli anni che passano. La preziosa “guida” di Luisa Ricaldone in Ritratti di donne da vecchie ci conduce in pensieri e riflessioni indispensabili, leggere, acuminate

  • Uno scomodo abitare

    Dicono dell’abitare, gli ultimi due libri di Elisabeth Strout, Mi chiamo Lucy Barton e Tutto è possibile. Abitare il mondo, per le donne è spostarsi. Dalla casa in cui erano relegate, da quelle famiglie di cui più che signore sono state prigioniere. E scrivere è un modo di stare nello spostamento, abitarlo, ci dice  Strout dal cuore della whitness. Una riflessione intorno al convegno della Sil dello scorso novembre. Da Leggendaria n.126/2017

  • Due amiche e la linea d’ombra

    Loredana Lipperini nel suo romanzo L’arrivo di Saturno racconta una storia semplice e complessa. L’amicizia totale tra due ragazze, la rottura alla prova dell’impatto con il mondo. A complicare le cose, l’irruzione della storia, la sparizione dell’amica, Graziella Di Palo, nell’inchiesta che l’aveva portata in Libano, nel 1980. Uno dei mai risolti misteri italiani

  • Sulla disoccupazione

    Una madre e due figli senza lavoro. Ecco la storia di una generazione senza futuro nel nuovo romanzo di Marilia Mazzeo. Che non è nuova alla narrazione di temi ancorati al presente e in particolare alla difficoltà di trovare un proprio posto nel mondo di oggi

  • La bambina mai vissuta

    Nel suo nuovo romanzo La figlia maschio, la scrittrice napoletanaPatrizia Rinaldi racconta di una bambina cinese, Na, una delle vittime della legge cinese sul figlio unico. La sua assenza di identità è una condanna imposta dal controllo sociale delle nascite, ma la donna resisterà, con modi leciti e illeciti. Da preda diventerà predatrice

  • Ribellarsi e rivivere

    Tre donne si incontrano per caso, due fuggono da maschi violenti, una da un compagno distratto e distante. La forza della relazione tra loro le salva. Ecco il nuovo, avvincente romanzo di Maristella Lippolis, “Raccontami tu” , che viene presentato oggi a Roma, i16 novembre, alla Libreria Tuba