LM

  • Eracle è una donna

    La tragedia di Euripide secondo Emma Dante.  Il crollo del potere e dell’eroe tra danze vorticose. In scena solo attrici al posto di attori per “cercare la femminilità, la fragilità dentro un corpo maschile muscoloso e arrogante”, come spiega la regista. Potente e visionario, lo spettacolo ha inaugurato la stagione dei classici di Siracusa

  • La cheffe è ambiziosa

    La cuoca, una non eroina protagonista del nuovo romanzo di Marie Ndiaye, vive tra sapori e sentimenti, senza mai arrendersi, forte e fragile come tutte le protagoniste della scrittrice francese, che è stata la prima donna di colore a vincere il Goncourt nel 2009

    Clotilde Barbarulli

  • Eliminare i maschi?

    Torna S.C.U.M, il testo di Valerie Solanas che fece scandalo fin dalla prima pubblicazione nel 1967 anche per il suo linguaggio violento e impudente. L’autrice, una figura cruciale della controcultura degli anni ’60, ha lasciato altre due opere ora raccolte in un unico libro

     

    Clotilde Barbarulli

  • Cassiera e poeta

    Lucianna Argentino pubblica una nuova raccolta di poesie, Le stanze inquiete, nato dopo undici anni di lavoro in un supermarket romano. Seduta e ferma al suo posto di lavoro, ci narra delle persone che non avranno mai voce ma che le lasciano una frase, uno sguardo, l’indizio della loro umanità, spesso amara e disincantata oppure leggera e meravigliata

  • Abitare. Corpi, spazi, scritture

    Dal 17 al 19 novembre a Roma, alla Casa Internazionale delle Donne, con una tappa alla Casa delle Letterature, il convegno della Sil è dedicato all’abitare delle donne. Con, tra le altre,  Giulia Caminito, Claudileia Lemes Dias, Giacoma Limentani, Dubravka Ugrešić, Betina Lilian Prenz. La sera di sabato 18,  Sette bambine ebree di Caryl Churchill, regia di Marta Gilmore. Domenica 19 l’assemblea delle socie eleggerà il nuovo direttivo