FEMMINISMO

  • Di conflitto e altre sciocchezze

    Quando le donne, invece di sorridere in piazza, si arrabbiano, diventano aggressive, allora non va più bene. Che ne dite della violenza? Pubblichiamo un articolo di una delle ideatrici del Festival Inquiete e di Tuba a proposito della sinistra in Italia, della destra sessista e razzista al governo e di alcune pratiche politiche violente.

  • DONNE DEL/NEL ’68

    Chi è venuto prima, il 68 o il femminismo?  Una cosa è però certa: in quegli anni si voleva rovesciare ogni forma di dominio, escluso quello dei maschi sulle femmine. Il nuovo numero di Leggendaria, il 133, fa una ricognizione sui tanti scritti usciti per il cinquantenario: le femministe di Roma, Torino, Trento, Genova, Milano, Napoli e Palermo si raccontano.

  • Non tutto il mondo è paese

    “Ogni pena può essere sopportata se la si narra, o se ne fa una storia”,  scriveva Karen Blixen. Al festival cagliaritano Pazza idea, ha partecipato anche il Concorso Lingua Madre con una delle sue autrici, l’argentina Marcela Luque e Luisa Ricaldone, presidente della Società delle letterate e giurata del CLM. Il Concorso restituisce voce pubblica alle donne che arrivano da luoghi lontani.

    Michela Marocco

  • Resistenza femminista

    De/clinare è il titolo del convegno che si terrà dal 7 al 9 dicembre a Firenze al Giardino dei Ciliegi. Fuori e dentro i luoghi del potere il percorso della Sil fiorentina si dipana tra il movimento delle “donne di colore” di Donna Haraway e giunge fino a Audre Lorde e Ursula Le Guinn. Per de-colonizzare i saperi e l’immaginario e sottrarli al predatorio dominio capitalistico.