TUTTI GLI ARTICOLI DI QUESTA AUTRICE

  • La resilienza delle donne

    Dorothy Allison sarà a Mantova e a Bologna in questi giorni. È autrice del celebre romanzo La bastarda della Carolina, in cui racconta le violenze subite da una dodicenne da parte del patrigno e, malgrado tutto, la rete di amore di madre e nonna. Esce ora in Italia un suo memoir che svela la genesi di quel romanzo e il percorso salvifico attraverso la scrittura

    Di Maristella Lippolis

  • Alle origini di Holt

    Esce solo ora il primo romanzo di Kent Haruf, è una nuova storia familiare che si svolge nel minuscolo villaggio di Holt, terra, animali e uomini. Ma Haruf sceglie una donna, Edith, per raccontarci il mondo. E’ lei il personaggio che giganteggia su tutti,  una donna che deve farsi forte, che sa quando può concedersi un sogno e quando a quel sogno occorre rinunciare.

  • Al corpo succede

    Un padre scomparso, una madre non semplice e Ida che torna alla casa d’infanzia. I fantasmi di cui scrive Nadia Terranova nel suo romanzo “Addio fantasmi” sono molti e ognuno di noi si porta dentro qualche frammento nascosto con cui fare i conti.

  • Non è una storia triste

    Il libro di Stefania Giannotti Troppo sale. Un addio con ricette è uno di quei testi che  vanno tenuti a portata di mano, pieni di pensieri a cui tornare. È molte cose. Memoir doloroso della perdita del figlio adolescente in un mare bellissimo,  E un manuale di cucina che con leggerezza, nell’apertura sperimentata alla forza della vita, si arricchisce di ricette sontuose. Perché da sempre il nutrimento è riparo dalla morte

  • Margaret Fuller, pioniera nella terra degli uomini

    Viene per la prima volta tradotto in italiano L’uomo contro gli uomini, La donna contro le donne. La grande causa, il saggio della grande femminista americana Margaret Fuller pubblicato nel 1843, alla base della storica Convention sui diritti delle donne di Seneca Falls nel 1848. I desideri delle donne, sosteneva Fuller, saranno presi sul serio solo quando saranno loro stesse a rappresentarli

  • Un pianoforte a Maiorca. Con George Sand e Chopin

    Per la prima volta viene tradotto in italiano un racconto di viaggio della famosa autrice che si chiamava Amandine Aurore Dupin e che per pubblicare assunse un nome da uomo. Stampato nel 1885, Inverno a Maiorca narra il soggiorno nell’isola, allora selvaggia e inospitale, della strana coppia, un giovane uomo con una donna e i suoi due figli. Chopin detestò quel periodo, ma è sul pianoforte che fortunosamente George Sand fece arrivare, che compose i Notturni