Articoli pubblicati nel 2016

Clicca sul titolo e continua a leggere sul sito SIL

Da novembre 2016 ad oggi | 2016 | 2015 | 2014

Il desiderio cieco di regalare la vita

Alle adolescenti succedere di trovarsi nella “sala d’attesa”, dell’identità femminile. Così scrive Emma Cline, autrice poco più che ventenne del caso letterario Le ragazze. Perché l’autrice, più che l’omicidio di Sharon Tate da parte di Charles Manson e la sua family, racconta la condizione della adolescenza e della gioventù femminile, attraverso due direttrici: l’odio e l’amore.

La lingua e i suoni. Un ricordo di Jolanda Insana

È scomparsa una poeta dal gusto acuminato della parola, coltivata a lungo nello studio, con amore e con rabbia per le sue profonde asperità semantiche e fonetiche, poi scagliata di getto fuori da sé. Come a colpire, a provocare, a polemizzare. Un primo ritratto

Un’amica speciale

Due bambine diventano inseparabili, legate da un sentimento che sfiderà il tempo. Ma una delle due, Dina, è segnata dal rapporto con la madre e dalla propria inquietudine. Lo racconta Grazia Verasani in Lettera a Dina

Innalzare confini a Berlino

Un professore in pensione scopre gli invisibili della citta’ dove vive e Nel suo libro Voce del verbo andare, Jenny Erpembeck scrive del tempo, di un futuro impossibile per chi non può aver è un presente

Palermo, incontri di parole in movimento

Si è concluso da poco la seconda edizione del Festival delle letterature migranti.  Un calendario fitto e travolgente, incroci spiazzanti in una città “tutto porto” perché oggi a spostarsi  non sono solo le genti ma anche gli immaginari

Siria/ Oltre il nerofumo. Un naufragio del cuore

Con Freya Stark si conclude questo breve viaggio nelle parole che raccontano la Siria. Lo sguardo ammirato della viaggiatrice inglese coglie la bellezza dei luoghi e delle persone, uomini e donne. Una Damasco che la guerra ha cancellato

Ferrante/2 Frantumaglie di libertà creativa

Continuiamo a pubblicare interventi a proposito della polemica sull’identità di Elena Ferrante. Di cui non interessa l’identità mentre si tesse l’elogio della traduzione come arte creativa

News/ Donne illustri da ricordare

Da Christine de Pizan, poetessa e filosofa ormai celebrata a Laura Betti, Bologna ricorda le sue cittadine più celebri per festeggiare il nono centenario di vita del Comune. All’interno di “Concives 1116-2016”, si parla di anatomiste, mistiche, politiche e pittrici che hanno vissuto tra il XII e il XXI secolo. La rassegna “La città delle donne” si conclude il 30 novembre con le ragazze del rock e un concerto

Ferrante/ 1 Il triste banchetto di una società cannibalica

Qual è il motivo dell’accanimento a svelare l’identità di Elana Ferrante? Lo scoop di Claudio Gatti pubblicata dall’inserto culturale del Sole24 ore  ha scatenato un putiferio che non accenna a placarsi. Nessuno invece  oggi si chiede chi sia un autore, e soprattutto un’autrice

Camille Claudel e le altre

A Genova una mostra, un monologo teatrale e due nuovi libri per celebrare la scultrice francese, la poeta Antonia Pozzi e la giornalista e scrittrice Sèverine 

Patrizia Cavalli, Shakespeare e la ginnastica della traduzione

A Pordenonelegge Patrizia Cavalli ha fatto un esercizio con lettura di traduzione di poesia, a partire dalle sue traduzioni teatrali, raccolte in Shakespeare in scena. Le traduzioni invecchiano facilmente e la traduzione è movimento

Anna Achmàtova, poeta russa. Una rilettura

Dalla poesia d’amore, prima della rivoluzione, alla poesia epica. Il marito fu fucilato come controrivoluzionario, il figlio imprigionato. Con Poema senza eroe diede voce alla immane sofferenza del popolo russo

Madre mia sconosciuta

Una figlia si arrende di fronte alle scelte, alle bugie e le passione della donna che l’ha messa al mondo e che sta morendo. Perdona e ripensa anche al padre accettando così anche se stessa

L’idillio post-atomico di Baba Dunja

Il ritorno in una Cernobyl immaginaria di una vecchia signora per cui il tempo non esiste più e la verdura contaminata è una delizia. Arriva però una bimba sana e Baba deve proteggerla. Un originale romanzo, quasi una fiaba, di Alina Bronsky

Siria/ Oltre il nerofumo, parole per resistere 2

Poete che dalla Siria al Libano a Gaza trovano parole per resistere. Superi Hammad, Fadwa Tuqan, Saniyya Salih. Le immagini sono opere dell’artista siriano Tamamm Azzam, che sovrappone immagini di opere d’arte sulle (foto di) facciate di palazzi distrutti

Hanno ragione tutti

Salutiamo con gioia la vittoria di Simona Vinci al Premio Campiello 2016 con il suo bel libro  La prima verità pubblicato da Einaudi. Qualche mese fa ne scrivevamo come di un libro inquietante,  e coraggioso. Ambientato a Leros, isola del Dodecanneso dove esisteva un manicomio psichiatrico, si chiude con l’arrivo dei barconi dei migranti nell’isola dei matti. Come scrive l’autrice “Una prima verità non esiste da nessuna parte”

Siria/ Oltre il nerofumo. Le parole per resistere

Una scelta di poesie, di parole prima e dopo la distruzione. L’immagine è dell’artista siriano Ammam Azzam, che sovrappone immagini di opere d’arte sulle (foto di) facciate di palazzi distrutti

Trieste/ Alla scoperta di scrittrici dimenticate

Un libro, pubblicato da Vita Activa, recupera dall’oblio cinque autrici del primo Novecento, che pure sono state molto note e amate. Ida Finzi (Haydèe), Fortuna Morpurgo (Willy Dias), Pia Rimini, Anna Curiel Fano, Alma Morpurgo. Scrittrici che hanno in comune l’essere vissute a Trieste, di avere subito le leggi razziali, non tutte si salveranno

Guide/ Dimore per autori e autrici in cerca di concentrazione

Dove scrivono autori e autrici? Tiziana Colussi propone una mappa accurata delle case che ospitano scrittori che hanno bisogno di solitudine e concentrazione come delle Residenze, che lavorano su progetti condivisi. Un resoconto affascinante, anche per lettori e lettrici

News/ In scadenza il bando della Scuola di Scrittura Virginia Woolf

25 posti disponibili per un corso che dura un anno intero e punta a far pubblicare i testi migliori. Fanno parte del progetto infatti editori com Cluep, Voland, Marsilio. Il bando scade il 17 settembre. Il corso è organizzato da Lìbrati, la libreria delle donne di Padova

Sorelle sommerse nel diluvio

Due sorelle che provano a riallacciare un rapporto. La malattia di Nadia, suo figlio Pietro che cerca i draghi e vuole salire coi genitori sull’arca di Noè, perché fuori diluvia. L’arca, secondo romanzo di Ester Armanino

L’infinita ampiezza della casa

Una presentazione da artista visiva, quale è Donatella Franchi, del libro di poesie Gabriella Musetti La manutenzione dei sentimenti. Con un riferimento forte al manifesto del manifesto dell’americana Mierle Laderman Ukeles, Mantenaince Art, di cui pubblichiamo un’immagine

Il romanzo della vita di Goliarda Sapienza

Sono passati vent’anni dalla morte di Goliarda Sapienza, il 30 agosto 1996 a Gaeta. In questa occasione Giovanna Providenti pubblica una versione riveduta e arricchita della biografi dell’autrice dell’Arte della gioia

Buone letture alla luce di agosto!

LetterateMagazine ritorna il 31 agosto. Buone vacanze, a chi può e vuole permetterselo. Che la luce di agosto ispiri buone letture a tutte e tutti! Vittorio Corcos, In lettura sul mare, olio su tela, 1910

Al lampo seguì l’esplosione

Nell’anniversario dei Hiroshima e Nagasaki, 71 anni fa, un libro prezioso a cura di Yukari Saito raccoglie documenti, dati, memorie, testimonianze di hibakusha, i sopravvissuti. Non ne sappiamo abbastanza, delle bombe più famose della storia. Non sappiamo il dolore, il silenzio, la censura che le hanno accompagnate. Solo da pochi anni si è aperto un discorso pubblico

Il padre che mi è toccato

Nel suo ultimo romanzo Rossana Campo parla di suo padre, scomparso di recente, uomo alcolista e depresso, e di quanto può salvare del suo amore infantile per lui

Non si deve sempre morire per essere ascoltate

Hanno scritto in molte per il libro Io sono il Nordest, da Antonia Arslan a Antonella Sbuez, da Isabella Bossi Fedrigotti a Francesca Visentin, che ha curato il libro, Diciotto autrici che scrivono della violenza contro le donne e sostengono il Centro Veneto Progetti Donna Onlus, che aiuta donne italiane e straniere in difficoltà vittime di violenza e maltrattamenti

E Jane lo ha sposato

Un libro per celebrare i 200 anni di Charlotte Bronte. Lo ha curato Tracy Chevalier, che ha chiesto a 21 scrittrici di scrivere un racconto, a partire dalla celebre battuta di Jane Eyre. Personaggio vitale e libera, che mostra il suo desiderio.

Quando eros arde sul campo

Mentre poneva le basi teoriche del “genere”, l’antropologa Margaret Mead viveva una vita intensa di ricerca sul campo, senza escludere la passione amorosa. Il bestseller  Euforia , di Lily King, reinventa una storia famosa, il triangolo tra Mead, il marito, e l’incontro decisivo con Gregory Bateson in Nuova Guinea

Mai più umili. L’inolvidable libertà

Nel 1936 in Spagna succede l’impensabile, per la piccola Montse, che parla il fragnol, misto di spagnolo e francese, contadina ignorante incantata dalla rivoluzione. Lydie Salvayre torna sui fatti spagnoli, in un romanzo che all’invenzione affianca la storia vera dello scrittore cattolico Bernanos

Europa, terra in rovina

Viene dalla ex-Jugoslavia Dubravka Ugrešić, che tra romanzi, saggi e memorie ha scritto della memoria e del suo pericolo. Nel suo ultimo libro Europa color seppia, parla di quella particolare letteratura fatta da chi esce dalla propria identità e se ne costruisce un’altra. Non sempre autentica, ammonisce.

Una storia russa e l’asino Belisario

È arrivata a Palermo nel 2007, non se ne è più andata. Ruska Jorjoliani racconta in italiano una storia che copre 100 anni di storia russa. Una lingua che è stata il filo che le ha permesso di raccontare, della piccola Georgia, la sua terra, e dell’immensa Russia. Un libro che Nabokov avrebbe probabilmente intitolato Manuale della scemenza russa.

Noi, l’autobiografia di tutti

Ancora con Annie Ernaux. Un incontro dello scorso dicembre, appena dopo gli attentati di novembre a Parigi. E il tempo, che non è nostalgia, ma realtà.

I cento anni di Natalia

Cento anni fa, il 14 luglio 2016, nasceva a Palermo Natalia Ginzburg. Per ricordarla ri-pubblichiamo il testo del 1948, pubblicato sulla rivista “Mercurio” diretta da Alba De Cespedes, già pubblicato in Tuttestorie n. 6/7 dicembre 1992, ora in “Assenza” a cura di Domenico Scarpa, Einaudi 2016

Le costituenti, biografia di gruppo

Un bel libro di Patrizia Gabrielli, Il primo voto. Elettrici ed elette racconta delle 21 elette nella Costituente, l’apporto che hanno dato alla scrittura della Carta Costituzionale della Repubblica. Ma anche gossip, pregiudizi, la ricostruzione della difficile accoglienza alle donne politiche.

Il gelo degli affetti

Si intitola Non smetto di avere freddo il romanzo di Emilia Bersabea Cirillo. Due donne, che sono cresciute insieme in orfanotrofio,si ritrovano adulte, in un carcere. Una ci lavora, l’altre è reclusa. L’incontro inaspettato spinge a riconsiderare tutta la vita.

Gli anni cruciali di Annie Ernaux

Ieri sera 5 luglio, a Roma alla Basilica di Massenzio, nelle serate del Festival delle Letterature,  Annie Ernaux ha vinto il Premio Strega Internazionale con il libro Gli anni. Riproponiamo ora la recensione  di questa autobiografia impersonale, che preferisce il noi collettivo all’io singolare.

L’armonia delle sfere del cinghiale Cinghiarossa

È il gioco tra la lingua dei cinghiali, grugniti variamente decodicabili, e il toscano parlato che Apperborh impara, il motore narrativo del libro di Giordano Meacci, nella cinquina del premio Strega. Esilarante, Il cinghiale che uccise Liberty Valance, è un libro da leggere in una lunga estate calda.

Le maestre e il voto delle donne

Di nuovo sul Giudice delle donne, il libro di Maria Rosa Cutrufelli sulle maestre marchigiane che nel 1906 rivendicarono il voto femminile. Un’occasione per riflettere sulle lotte delle donne, su cosa significhi essere femministe.

A Parigi ho visto la resistenza

Un breve a soggiorno è l’occasione di confronti e riflessioni. Fa pensare che a Parigi, profondamente segnata dalla paura degli attentati, si occupino piazze, #NuiDebout, si organizzino scioperi e manifestazioni. Anche oggi, 5 luglio, contro la lois du travail, così simile al Jobs act italiano.

Hanno ragione tutti

“Una prima verità non esiste da nessuna parte” scrive Simona Vinci nel suo nuovo romanzo, a proposito della follia, e della normalità che non esiste. Un libro inquietante, che colpisce e fa pensare. Ambientato a Leros, isola del Dodecanneso dove esisteva un manicomio psichiatrico, si chiude con l’arrivo dei barconi dei migranti.

Ribelle a quindici anni

Tulipani per il compleanno, il romanzo di Gloria Spessotto, ci porta negli anni cinquanta, dove i modelli possibili erano la libertà del padre, e la bellezza canonica della madre. Un mondo da cui liberarsi.

OMOFOBIA/ 1 We are Orlando

Dopo l’assassinio di 49 uomini e donne in un locale Lgbtqi della Florida, cresce il desiderio di lottare per i pieni diritti: sabato 18 giugno sarà in piazza a Genova l’All families Pride. L’omofobia è ancora forte, ma un minuscolo segnale, una fiaba d’amore tra due principesse, finalista al premio internazionale Andersen, mostra che indietro non si torna.

OMOFOBIA/2 Palermo lesbicissima

Anche in Sicilia il Pride sarà dedicato alle vittime in Florida ma includerà i migranti. Perché si può migrare da paese a paese ma anche da identità a identità in attesa di “un permesso per vivere”. L’incontro tra femminismo storico e lesbismo.

La prima volta di Hillary e Elisabeth

Hillary Clinton è la prima donna candidata alla presidenza degli Stati Uniti. E si profila un ticket, con un’altra donna, Elisabeth Warren. Perché per vincere il genere non basta, conta l’orientamento politico.

Libri che attraversano le frontiere

Nella valigia di chi è costretto a migrare, i libri sono importanti. Sono la propria voce, la propria cultura. Melita Richter ha chiesto a 39 migranti di raccontarli, componendo un ritratti dei Libri migranti.

La sorellina fantasma

Un piccolo libro di Annie Ernaux, nel meritorio recupero della sua opera in italiano. Una lettera a una sorella mai conosciuta, perché morta prima della sua nascita. Un corpo a corpo con il dolore, il doppio perturbante, la certezza di essere amata. E l’affermazione della scrittura come atto di vita.

Per cosa mi gioco la vita?

Valori è il nuovo romanzo di Clara Usón, autrice del memorabile La figlia, costruito intorno alla figura di Ratko Mladić, uno dei più sanguinari criminali della guerra nei Balcani. Altrettanto inquietante e inesorabile, ancora una volta tra Spagna e ex-Jugoslavia, in questo libro mette a confronto vite che si ispirano a principi (o valori). Non significa che siano orientati al bene.

Il destino del cognome

Nel suo nuovo libro, tra storia autobiografica e invenzione, Mariastella Eisenberg intreccia storie di più generazioni, in una famiglia ebrea. Tra i segreti dei padri, e la fedeltà agli affetti delle donne.

Intervista/ Edoardo Albinati, o degli effetti di un’educazione maschile

La scuola cattolica, ultimo libro dello scrittore romano, entra nel cuore del grande cambiamento che ha investito le relazioni tra uomini e donne, a partire dalla vita in una scuola e un quartiere borghese negli anni Settanta. Al centro,  il delitto del Circeo, i cui autori frequentavano la stessa scuola e vivevano nello stesso quartiere dell’autore.

Messico/ Danzare la rivoluzione

È stata una figura multiforme, la messicana Nellie Campobello. Ballerina, coreografa, scrittrice. In Le mani di mia madre racconta una vita quotidiana di bambina durante la rivoluzione.

Poesia/ Sylvia Plath, demolire gli stereotipi che l’imprigionano

Una rilettura della figura di Sylvia Plath, con il proposito di uscire dall’idee codificate su di lei, poeta definita dal suo suicidio. Dal luogo di dolore estremo, quello in cui si trova a vivere, mirava a rovesciare la mistica della femminilità americana.

Donne, scrivete la vostra storia!

Ha scritto L’autobiografia di una femminista, cioè la propria, Laura Lepetit, la fondatrice delle edizioni La Tartaruga. E a Roma, il 31 maggio, la Sil la festeggia e la nomina socia onoraria.

Corpi in piazza, segni di rivolta

A Parigi succede tutti i giorni, a Place de la Republique. Giovani, e non solo, in piazza. Occasioni di rivolta. Fuori dalla tradizione del femminismo relazionale, ma possono diventarlo, scrive nel suo nuovo libro Federica Castelli.

Poesia come azione di pace

Palabra en El mundo e’ un festival internazionale di poesia che si tiene nel mese di maggio in 23 paesi e 120 città. Uno dei temi centrali, quest’anno, il massiccio numero di donne che migrano. Argomento affrontato a Venezia, al Centro Studi e Documentazione della Cultura armena.

Perché le personagge

Sono le personagge, i personaggi, che trascinano dentro a un testo. Sono loro che fanno amare (o odiare) un libro, autori e autrici. E se c’è voluto coraggio, e un pizzico di incoscienza, a dire personagge, una volta nominate, si sono imposte con la forza di un’idea semplice e necessaria. Il risultato è un libro plurale, dalle molte voci, L’Invenzione delle personagge, a cura di Roberta Mazzanti, Silvia Neonato, Bia Sarasini. Qui pubblichiamo parte del saggio introduttivo.

FILM/ Storia di un’anima persa

Lo chiamavano Jeeg Robot , di nuovo nelle sale dopo l’incetta di David di Donatello, è la storia di un eroe che si trova ad avere super-poteri che non sa come usare, che vince a suon di botte, perché il male non va mai alla leggera. Un film violento eppure fa sognare.

Ci chiamavano libertà

La storia delle partigiane che a migliaia hanno combattuto sui monti e nelle città accanto agli uomini. Tra loro 1070 sono cadute in combattimento, 2812 giustiziate. Donatella Alfonso racconta le partigiane liguri. Finalmente le nostre coraggiose madri hanno il meritato riconoscimento.

L’ Agnese va a morire

Per ricordare il 25 aprile pubblichiamo alcuni brani del romanzo di Renata Viganò, pubblicato da Einaudi, uscito la prima volta nel 1949. Giuliano Montaldo nel 1976, anno della morte dell’autrice, ne trasse un film. Agnese nel film era interpretata da Ingrid Thulin.

Le libere donne di Damasco

Dopo averci raccontato la Palestina, nel nuovo romanzo Suad Amiry ci porta in Siria, nella città  di sua madre, dove lei stessa è nata. Storie di una famiglia, di donne indipendenti, di una città bellissima, di una terra oggi martoriata. Senza rinunciare all’ironia.

Cento anni di Cina

La casa editrice O barra O si dedica agli estremi, dell’ Occidente come dell’Oriente. Qui si presentano tre testi che approfondiscono una Cina poco conosciuta anche quando è contemporanea.

Il giallo ci dona!

Sono tantissime le detective, le poliziotte le investigatrici protagoniste di storie più o meno noir. #personaggeingiallo. Nella foto Ana Belen, interprete Petra Delicado nell’omonima serie tv spagnola, tratta dai libri diAlicia Giménez-Bartlett.

Dieci maestre per il voto

La storia vera di un pugno di coraggiose marchigiane che nel 1906 chiesero di essere iscritte nelle liste elettorali di due comuni, visto che avevano il reddito e la cultura richiesti. Maria Rosa Cutrufelli racconta con la consueta sapienza anche l’epoca che ne fu il contorno.

Il sovversivo e la ragazza perbene

Un incontro casuale in treno fa incontrare i genitori della poeta Bianca Tarozzi, che ha deciso di raccontarne la storia. Una relazione che richiede volontà e tenacia. Contro i tempi difficili del fascismo, e una famiglia che vuole proteggere la figlia dai rischi di un amore ritenuto pericoloso.

Guardare Virginia

Il 28 marzo 1941, 75 anni fa, Virginia Woolf si toglieva la vita, annegandosi nelle acque del fiume Ouse, non lontano da casa, nei pressi di Rodmel . Aveva 59 anni, era nata il 25 gennaio 1882. Per ricordarla, pubblichiamo qui l’incipit di Gita al faro, nella nuova traduzione di Anna Nadotti.

Sentimenti e militanza. Voci dei femminismi

Continua la ricerca di un archivio delle pratiche e delle storie, avviata da tempo intorno al Giardino dei Ciliegi, a Firenze, in fruttuoso incontro tra generazioni diverse. Un incontro che per definizione parla plurale.

L’architetto di Instanbul

Potenza e splendore, inferni ed orrore dell’impero ottomano nel XVI secolo raccontati da Eli Shafak, l’autrice de La bastarda di Istanbul. Attraverso l’immaginario apprendista di Sinan, l’architetto del Solimano, descrive le vite degli uomini e delle donne di quel tempo con molta attenzione. Una storia da leggere.

I maschi sono plurali

Molti saggi e molti interventi in un volume dedicato alla Questione maschile, a cura di Saveria Chemotti. In particolare vengono approfonditi miti, simboli, immagini in Oriente e Occidente. Il libro contiene anche una densa indagini sugli uomini violenti.

Il mal sottile

Mario e Maria, protagonisti del romanzo della poeta Marina Corona, sono al centro di una conversazione che dalla scrittura si confronta sul prendere coscienza, sull’essere bambini, e le vie espressive dell’artista.

Minigonna, la bellezza spudorata delle ragazze

Due libri che parlano di corpo, adolescenza, madri e figlie: Sotto la pelle dell’orsa, di Roberta Mazzanti e La vita cammina quasi diritta di Delfina Lusiardi e Anna Maria Piussi. A unirli, oltre la minigonna, i versi di Emily Dickinson.

Poesia/ La voce di Alda Merini

Nuovo appuntamento delle letture da “poeta a poeta”. La proposta è leggere e ri-leggere Alda Merini: “l’autenticità della sua parola poetica, quella che lascia tracce e mette in discussione la società, i suoi schemi e le sue convenzioni, appartiene alle prime opere in gran parte curate da Maria Corti e da pochi/e altri/e”.

Il Mediterraneo è un mare plurale

In questa raccolta di testi Toni Maraini attinge a una memoria comune per memoria comune, per contrastare una visione monolitica, tenebrosa e conflittuale dell’Islam. Cristo si è fermato Lampedusa, si intitola uno degli scritti, eppure rimane la tenace speranza di un mare crogiuolo di civiltà.

Il cortile dei destini multipli

Nel cuore di un palazzo napoletano si incrociano storie differenti, come sono differenti lo status e le vicende dei suoi abitanti. Floriana Coppola, memore della lezione di Annamaria Ortese, intreccia i racconti con mano sicura e sapiente. 

Da novembre 2016 ad oggi | 2016 | 2015 | 2014


PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin GRAZIE ♥