Articoli pubblicati nel 2014

Clicca sul titolo e continua a leggere sul sito SIL

Da novembre 2016 ad oggi20162015 | 2014

L’anno che verrà

Allora il mio augurio è la speranza. Non una speranza generica, in un anno migliore.Speranza che confida nella forza, nel coraggio, nelle imprese che sapremo pensare per questo mondo che non ne vuole più sapere di disuguaglianza, ingiustizia, povertà.

Padova/ Inventarsi una libreria. Delle donne

Chiara Melloni, Ilaria Durigon e Laura Capuzzo hanno trent’anni e hanno deciso di aprire una Libreria delle donne  nella città dove hanno studiato. Facciamo un bel regalo per il 2015, sosteniamole.

Frontiere dell’amicizia

Nel suo nuovo romanzo Il comandante del fiume Ubah Cristina Ali Fara racconta di Ybara, ragazzo nato in Somalia e venuto a Roma nel 1990 con la madre. Un ragazzo di seconda generazione, in una città che non è solo ostile.

Vivere alle spalle dei ricchi

Un romanzo della grande Edith Wharton, racconta di due simpatici scrocconi, e dell’arte di vivere delle ricchezze altrui. Romanzo forse non tra i più eccelsi dell’autrice, acuto nel descrivere un mondo fatuo e inutile.

AUGURI AUGURI!

Condividiamo con voi qualche cartolina. È il nostro regalo, un augurio di tempi migliori! La redazione di LetterateMagazine.

Almanacchi, anno nuovo e auguri

Il giovane favoloso, Giacomo Leopardi, ci ricorda gli almanacchi e la speranza. La crisi che segna le vite tutte e tutti, in quale anno nuovo ci fa sperare? Che cosa ci auguriamo? Quest’anno non vi chiediamo solo di dirci quali libri vorreste regalare, o avere in regalo. Vi chiediamo i sogni, le proposte, i desideri, quello che per cui vale la pena impegnarsi, lottare. Scriveteci, vi aspettiamo.

Madri nostre che siete nei cieli

Nel romanzo di Saveria Chemotti La passione di una figlia ingrata assistere la madre fino alla morte è per la figlia l’occasione per capire finalmente la propria vita.

Da grande voglio fare come Susan

Una favola politicamente scorretta scritta da Carola Susani, dedicata a Susan, una ragazza pirata che probabilmente è esistita. Una ragazza che va all’arrembaggio con coraggio, che uccide, e che non si vergogna di essere una donna.

I luoghi sono persone amate

Nel suo ultimo libro dedicato alla Val di Chienti nelle Marche Loredana Lipperini racconta di vita, di amicizia, di arte  del narrare come della distruzione dei paesaggi per ansia di velocità e per terremoto. E della necessità di ricordare.

Audre Lorde, la durezza del colore

L’autobiografia-romanzo di una protagonista dei movimenti neri e lesbici negli Stati Uniti. La rabbia per l’esclusione e la consapevolezza che il sistema razzista finisce per dividere le donne nere dalle bianche. Una lezione di vita e di pensiero critico, anche per una rilettura dei femminismi.

L’arcaico non è sinonimo di violenza

L’artista-performer Joan Jonas è in mostra per la prima volta in Italia all’Hangar Bicocca, a Milano, fino al primo febbraio. Le sue performance  sono una proposta radicale contro la violenza. Evocano drammi, guerre, come quella ingaggiata per il possesso di Elena di Troia (pubblicato su exibart).

Gesto di lotta e di piacere

Il gesto femminista che  designava la vagina nasce con il femminismo e dura negli anni Settanta per poi scomparire. Scandaloso, resta come il segno della trasgressione femminista, della rivolta di una generazione anticonformista e libertaria che oggi qualcuno vuole invece descrivere come moralista e sessualmente repressa.

La storia che verrà

Il 22 novembre si è tenuto al Centro delle Donne di Bologna il convegno “Narrare e rappresentare una storia: femminismo e femministe in Italia negli anni Settanta. Immagini, racconti, storie”, a cura di Elda Guerra e Annamaria Tagliavini. Al centro dell’interessante e appassionata discussione il rapporto tra soggettività, generazioni e corpus disciplinare.

Raccontare Lampedusa

Apriamo con questo reportage la prima tappa di “viaggi speciali”, luoghi particolari visitati con la guida di esperienze straordinarie. Per l’isola che si spinge sull’Africa la guida è l’esperienza delle “Città vicine”.

Donne intrecciate nella Storia

Sandra Cammelli in Quattro bambole racconta del noi di donne che hanno agito con passione, tra politiche e affetti. Tema del convegno organizzato dal Giardino dei ciliegi, di cui fa parte, dal 6 all’8 dicembre a Firenze Archivi dei sentimenti e culture femministe dal 1970 a oggi.

Eroine ieri e oggi

Il libro Epiche. Altre imprese, altre narrazioni a cura di Paola Bono e Bia Sarasini, verrà discusso a Milano, alle ore 18.30, alla libreria Franco Angeli Bicocca, viale dell’Innovazione 11, di fronte agli Arcimboldi.

Il mio teatro è come Polifemo

Emma Dante ha aperto la stagione del teatro Stabile di Palermo con uno spettacolo-pretesto per parlare del suo teatro. Ricerca intorno alla lingua ed esercizio costante di verità si trasformano in un’intervista impossibile tra la regista e il temibile mostro. Cosa si saranno detti?

Serie TV / Il femminismo: questo sconosciuto

Questo nostro amore ’70, fiction del martedì di Raiuno, ha un grande successo di ascolti. Insopportabile che per raccontare una femminista si ricorra ai peggiori stereotipi.

Le donne che regnarono sulla Russia

Donne che cercano il potere, nella grande Russia dominata dalle zarine, da Caterina I a Caterina II. Una giovane polacca, povera progressista, alle prese con la vita di corte.

Amiche geniali e intermittenze del mondo

Il quarto e ultimo capitolo del fortunato ciclo di Elena Ferrante dedicato a L’amica geniale trova compimento in Storia della bambina perduta, da pochi giorni in tutte le librerie. Le vicende di Lenù e Lila si avviano qui alla maturità e alla vecchiaia accompagnate dalla mano di una scrittrice amata e letta in Italia e all’estero. Chi sarà mai la bambina perduta?

Femminismi del nuovo millennio

Nel suo libro Irriverenti e libere Barbara Bonomi Romagnoli costruisce con accuratezza la mappa dei femminismi aggiornata agli anni duemila. Donne in movimento che hanno raccolto l’eredità del desiderio di cambiare la propria vita e il mondo.

Alla ricerca di Virginia

Un’imperdibile mostra quella dedicata a Virginia Woolf che si è appena conclusa a Londra, raccontata attraverso un reportage sentimentale per parole e immagini. I percorsi segnati dalla scrittrice si mescolano  così tra lettere, fotografie, dipinti e scoperte riemergendo anche nelle esperienze femministe italiane.

Tenendo per mano il mondo

Con una grande mostra in tre tappe la Sardegna rende omaggio alla grande artista Maria Lai, scomparsa nel 2013. Ma è a Ulassai, nell’Ogliastra. che si ritrova il suo respiro.

Eroine dell’epica femminile

Epiche. Altre imprese, altre narrazioni, mette a frutto le molteplici voci della critica letteraria femminista, mettendo in luce contaminazioni e conflitti.

“Cose che si possono raccontare solo a voce”

Orazia che aveva ereditato l’arte antica di guarire da un’altra donna e questa da un’altra ancora, di madre in figlia, racconta la sua storia a Marinella Fiume che la racconta a noi nel  libro Di madre in figlia. Storia di una guaritrice di campagna.

Tre domande al papa

Per ricordare Mariella Gramaglia, scomparsa lo scorso 15 ottobre, proponiamo l’ultimo articolo pubblicato su Leggendaria (n.103, gennaio 2014), che ringraziamo. Le tre domande dicono della libertà di una donna speciale, che a papa Francesco si rivolge con rispetto ma da  “impertinente”, senza timidezze e rossori. Una donna che abbiamo conosciuto,  apprezzato, amato, di cui con piacere possiamo dire che era socia onoraria della Sil. Ciao Mariella.

L’Africa non è un monoblocco di dolore

C’è bisogno di nuovi nomi è il libro intenso e veritiero di NoViolet Bulawayo. Attraversate dal suo amore per l’Africa, le pagine consegnate dalla scrittrice tratteggiano i suoni, le voci e i sapori di una terra forte e dolente che non smette di resistere.

Cronache/ Il rimedio è l’amore

La parola poetica riesce a nominare l’indicibile della vulnerabilità umana? Ne ha parlato Aino Suhola il 18 e 19 ottobre in due incontri svolti a Roma e a Morlupo, raccontandoci del suo libro Amami per rendermi forte, alla quattordicesima ristampa in Finlandia.

Vita Activa, una nuova editrice

Un progetto di editoria indipendente: la costituzione della casa editrice no profit Vita Activa dell’Associazione culturale Casa internazionale delle donne di Trieste (ACID). Un progetto di cui la SIL è pienamente parte e che vede coinvolte molte socie.

Interviste/ Francesca Borri, giornalista al fronte

Nel libro La guerra dentro la freelance italiana che vive a Ramallah racconta la sua esperienza. Dalla Palestina ad Aleppo, dall’Ucraina alla Sierra Leone. E della difficoltà a lavorare nel suo paese d’origine, che non vuole abbandonare. E dove ha cominciato, con un’importante inchiesta sull’Ilva di Taranto.

Napoli/ Il Molo Beverello secondo Anna Maria Ortese

In giro per Napoli attraverso le pagine dell’autrice del Cardillo addolorato, che dal 1953 non tornò più nella sua città, accompagnate dalla lettura innamorata di Monica Farnetti. Cronaca della passeggiata letteraria di sabato 27 settembre.

Cronache letterarie/ Le parole a maglia di Jamaika Kincaid

Autrice di Vedi adesso allora, la scrittrice di Antigua è stata a Pordenonelegge lo scorso 21 settembre, dove ha incontrato Sandra Petrignani e un folto pubblico ad accoglierla.

Cinema/ Guardare il mondo

Dall’Indonesia alla Cina, da Cuba all’Iran. Cartografie impreviste e viaggi della memoria, The look of silenceRed AmnesiaRetour à Ithaque e Ghesseha sono quattro dei film in concorso all’ultima mostra del cinema di Venezia.

Il piacere infinito della scrittura. Intervista ad Antonella Cilento

Maria Attanasio incontra l’unica donna finalista al Premio Strega di quest’anno con Lisario o il piacere infinito delle donneUna conversazione appassionata tra scrittrici su Napoli, sul senso della scrittura, l’eros e l’inaddomesticabilità del corpo femminile

News/ Una straordinaria donazione alla Biblioteca Italiana delle Donne

Ida Gianelli, curatrice di arte contemporanea, che ha diretto a lungo il Museo Rivoli di Torino, ora consulente del Centre Pompidou, regala il suo archivio personale alla Biblioteca delle Donne di Bologna. Più di 500 preziosi documenti.

Se le imprese le fanno le donne

Pubblichiamo l’inizio dell’introduzione di Epiche. Altre imprese, altre narrazioni. Il libro sarà presentato il 24 settembre alle ore 18, a Roma, Casa delle Letterature, piazza dell’ Orologio 8. con Maria Rosa Cutrufelli e Massimo Fusillo. Oltre alle curatrici tra le autrici dei saggi saranno presenti Laura Fortini e Sandra Petrignani.

Raccontare le madri di Srebrenica

L’intervista a Marco Magini, che nel romanzo Se fossi solo, ha raccontato ciò che è successo a Srebrenica nel luglio del 1995. Sono oltre seimila le donne, madri e vedove, che intentarono causa per chiedere giustizia.

Le parole possono salvare il mondo

La scrittrice israeliana Miki Bencnaan nel suo nuovo romanzo Il gran circo delle idee mischia narrazioni e diari, filastrocche e disegni, narratori e tempi diversi, posti sparpagliati sulla Terra e pure fantasie. E come un’equilibrista racconta di nuovo la shoah, con risvolti imprevedibili.

Professione: lettrice

È possibile fare della lettura il proprio lavoro? L’esperienza di Simonetta Bitasi e Chiara Trevisan, lettrici appassionate e girovaghe, incontrate al Festival di Mantova, sembra dire proprio di sì.

Uomini che cambiano

Quando sono gli uomini a prendere parola sulla violenza alle donne accade qualcosa di inedito. Lo pensano anche Salvatore Deiana e Massimo Greco che hanno pubblicato il volume collettaneo “Trasformare il maschile. Nella cura, nell’educazione, nelle relazioni”.

L’incantesimo di Mary

Si è conclusa la passeggiata letteraria dedicata ai percorsi Shelleyani nella perfetta cornice di Lerici e Viareggio. Storie di bellezza, incanto e scrittura, tra terra e mare.

Il suono dei fiordi. Intervista a Benedicte Maurseth

È una cantante raffinata e suona uno strumento antichissimo dell suggestiva terra di Norvegia, l’ Hardanger fiddle. Da oggi in Italia per partecipare al festival Isole che parlano. A Palau, in Sardegna.

Sei donna, quindi ti insulto

Possono le parole guastare e spersonalizzare la relazione tra i sessi? A questa domanda risponde Graziella Priulla nel suo ultimo e interessante volume: Parole tossiche. Cronache di ordinario sessismo.

Scienziate/ Sofia Kovalevskaja

Vichi De Marchi racconta a ragazze e ragazzi la vita di Sofia Kovalevskaja, grande matematica russa dell’Ottocento, che ha lottato contro la discriminazione. Da ricordare ora che per la prima volta una donna, l’iraniana Maryam Mirzakhani, ha vinto la prestigiosa Medaglia Fields.

Idee/ Tra utopia e responsabilità

Le gambe della sinistra, a cura di Elisabetta Amalfitano, è una raccolta di saggi che percorre idee base della politica, a cominciare dall’uguaglianza, anche alla luce dell’esperienza e le teorie dei femminismi.

News/ Sulle tracce di Mary Shelley nel Golfo dei Poeti

Dal 5 al 7 settembre un convegno e un itinerario tra Lerici e Viareggio nei luoghi di Mary e Percy Shelley. Si informa che sono ancora disponibili due posti gratuiti in una camera da 5 letti. Scrivere a Silvia Neonato.

Letture estive/ Un salto nel mondo

Serena Dinelli e Paola Leonardi raccontano Sapori e saperi di donne che hanno varcato la soglia dei settanta. Autorizzazione, desiderio, corpo, differenza, madri, relazioni e altro ancora: le autrici si interrogano su dodici parole per consegnare un libro intenso, e profumato – è il caso di dire – da alcune originali ricette.

Tunisia, una nuova geografia delle relazioni

Le storie raccontate da Marta Bellingreri sono quelle di migranti sbarcati a Lampedusa e provenienti principalmente dalle coste della Tunisia. Con uno scambio accogliente la giovane autrice palermitana restituisce uno sguardo interessante sulle molte esperienze ricordandoci che il sole splende sempre.

Letture estive/ Autobiografia di una partigiana

Da Tutte le anime del mio corpo. Diario di una giovane partigiane, di Maria Antonietta Moro, pubblichiamo parte del saggio di Gabriella Musetti. Si tratta di diari e lettere scritti tra  il 1943 e il 1945, tenuti nascosti ma non distrutti. Sono stati ritrovati dalla figlia Lorena Fornasir nel 2009 alla morte della madre. Una storia singolare, una testimonianza di grande interesse.

Letture estive/ Estranee alla grammatica della storia: eroine indiane della connessione

Dal volume Epiche. Altre storie, altre narrazioni a cura di Paola Bono e Bia Sarasini, pubblichiamo l’inizio del saggio di Mariella Gramaglia. Al centro la trilogia della regista Deepa Mehta Fire Earth Water e i romanzi di Bapsi Sidwa.

L’incredibile avventura di partorire in casa

Dalla Londra dei primi Cinquanta all’Emilia dei giorni nostri: quasi in una piega del tempo. Due libri – e un serial Tv – su un’esperienza imprevedibile e a suo modo esaltante.

Letture Estive/ La missione di Manuela

Limbo di Melania Mazzucco è la nostra prima proposta di libri da leggere in vacanza. Libri appena usciti oppure da ripescare, libri  che ci sono piaciuti e vogliamo condividere. Ci mandate le vostre letture estive? Ci piacerebbe sapere qual’è il vostro libro dell’estate.

Le donne, i cinema: filmare il femminismo

Prende il via a Sassari FASCInA, il Forum Annuale delle Studiose di Cinema e Audiovisivi . L’appuntamento è dal 21 al 23 ottobre, il call for paper è aperto fino al 20 agosto. Tema: il rapporto tra cinema e movimenti delle donne.

Grandi artiste, ipotesi di genealogie femministe

Da Nicki de Saint Faille a Louise Bourgeois, da Barbara Kruger a Jenny Holzer fino a Mary Kelly. Il femminismo ha ispirato opere di grande valore, fino al ripensamento della relazioni tra le generazioni.

La verità è nel romanzo, parola di Nadine Gordimer

Per ricordare la grande scrittrice sudafricana, premio Nobel nel 1991, scomparsa il 13 luglio qualche mese dopo il suo grande amico Nelson Mandela, pubblichiamo un’intervista realizzata nel 2006.

Parla Francesca, uccisa ma non vittima

In Nessuno mai potrà + udire la mia voce Deborah Riccelli fa parlare una ragazza ammazzata dal fidanzato. È lei a ricostruire la propria vita e la propria morte, è lei a dare spazio al dolore dei parenti: proprio questa è l’intenzione dell’autrice, qui nel suo riuscito esordio narrativo, ma nella vita impegnata in un centro antiviolenza.

Lilith, segreta innamorata di Dio

Il poema in musica di Viviana Scarinci e Edo Notarloberti è dedicato alla figura indomita della dea che, attraverso i secoli e le mitologie, racconta della forza femminile e della ricerca della verità senza paura di confrontarsi con gli abissi umani.

La sbriciolata esistenza di una donna

Giuliana Iaschi nel suo libro L’amore amico e altre storie si misura con la forma del romanzo breve e del racconto. Una quotidianità opaca agita la vicenda delle donne e degli uomini coinvolti tra senso della perdita e presa di coscienza, smascherando il lato oscuro dei rapporti di genere.

Odissea di gruppo

Sono cronache di vita quelle che compongono il nuovo romanzo di Cristina Zanetti. Le relazioni tra donne sono centrali e fanno da contrappunto alla personale e politica Odissea, come da titolo del libro, della protagonista.

Raccontare storie, l’una accanto all’altra

Nel romanzo di Savina Dolores Massa, Cenere calda a mezzanotte,  la parola non è sommersa dall’immagine o da altre forme di comunicazione, e costituisce un esempio modernissimo di epica ‘omerica’ al femminile. Omerica e dunque mediterranea ed europea.

Pittrici/ Madri e figlie in ritratto

Due pittrici dell’impressionismo, Berthe Morisot e Mary Cassat. Di loro si esalta la capacità di dipingere madri e bambini. In verità hanno dipinto soprattutto madri e bambine.

Preferisco i cassetti. Una mostra dedicata a Wislawa Szymborska

Il racconto di un pomeriggio di giugno a Cracovia, in visita all’esposizione Il Cassetto di Szymborska, con la scuola di scrittura creativa di Genova Officina Letteraria e una guida speciale, Michał Rusinek. Una vita narrata attraverso la voce degli oggetti.

Lascia che il mare entri. Intervista a Barbara Balzerani

Pubblichiamo questa intervista consapevoli di possibili dubbi e riserve, di cui comprendiamo il senso. In quanto autrice di un romanzo dedicato a una genealogia femminile, ne ascoltiamo e mettiamo a disposizione le motivazioni.

Maria Messina, scrittrice da rileggere

Dopo la passeggiata letteraria, una riflessione sull’interessante vicenda editoriale di Maria Messina,che è stata riportata alla luce dall’intelligenza di una grande editrice, Elvira Sellerio.

Le ragazze di Mistretta

Dopo la passeggiata letteraria a Mistretta sulle orme di Maria Messina. Racconto ed emozioni.

Dal Golfo dei Poeti al ciliegio di Mary Shelley

A Lerici il 5-7 settembre un itinerario di poesia e memoria sulle tracce degli Shelley con sbarco a Viareggio, sulla spiaggia del naufragio di lui. Intanto Genova l’11 giugno ha posato finalmente una targa per l’autrice di Frankenstein e tutta la città ne parla.

Riletture femministe/2 Le operaie della casa

Il Collettivo Internazionale Femminista nel 1974 pubblica un piccolo libro dalla copertina rosa shocking raffigurante il simbolo della donna con un pugno che stringe delle banconote. È la prima proposta di un salario alle casalinghe.

Riletture femministe/3 Scambio con Alessandra Bocchetti

Uno scambio epistolare a partire dal suo  Cosa vuole una donna, testo del 1995. Per capire  a che punto è la rivoluzione “lunga” delle donne.

Riletture femministe/5 Noi e il nostro grasso

Il libro di Susie Orbach, un manuale ai tempi quasi scandaloso e tuttora originale, diagnostica che l’alimentazione compulsiva femminile è “un tentativo di adattamento alla pressione sessista della società contemporanea”. Si ha paura che l’esser snelle ci renda oggetti sessuali, spiega. E il grasso può ripararci dalla competizione.

Film/ Locke, la nascita di un padre

È un thriller dei sentimenti il film di Steven Knigth, interpretato da Tom Hardy. Un viaggio che è una vera  odissea, nella scoperta del senso della paternità, oltre il caso e l’avventura.

Quando Mary abitò a Genova

Per onorare Mary Shelley, la Sil con l’associazione Amici di Mary Shelley, il Comune di Genova  e altre istituzioni  l’11 giugno depongono una targa nella villa di Albaro dove visse più di un anno. Nel pomeriggio il convegno Frankestein a Genova. E il 5-6-7 settembre tra  Lerici e Viareggio percorsi di mare e di costa.

Chiara, il privilegio della povertà

Una donna che sceglie la libertà, che sfida il potere e la misoginia che la circonda. Così Dacia Maraini scopre quasi suo malgrado Chiara di Assisi, la ragazza che fu compagna di Francesco nella scelta della povertà assoluta. E fondò un suo ordine, le Clarisse.

La fame che si fa violenza

Una scrittrice, Milena Agus, e una donna che ha sempre fatto politica, Luciana Castellina,raccontano da due diversi punti di vista una vicenda feroce e dimenticata del dopoguerra in Puglia: il linciaggio della sorelle Porro, una famiglia di agrari.

Delitti di provincia

Se per scrivere un giallo si sceglie un linguaggio letterario. Nostra Signora degli scorpioni, di Laura Pariani e Nicola Fantini. Con il personaggio d’eccezione Fëdor Dostoevskij, che di passaggio sul lago d’Orta ascolta con interesse storie scabrose.

Eccentriche e sovversive, insomma donne

Viene pubblicato in italiano Soggetti itineranti. Donne alla ricerca del sé, a cura di Silvia Caporale Bizzini e Melita Richter. La ricchezza e diversità degli approcci, lo sconfinamento costante tra personale e politico, privato e pubblico, l’attenzione per l’aspetto autobiografico e la cura nei confronti dell’Altro sono tra gli aspetti più intriganti ed affascinanti di questo volume.

La grande bellezza secondo Marguerite Duras

Alla scrittrice e regista francese  è dedicata la serata del 31 maggio organizzata dalla Sil a Viterbo, Palazzo dei Priori, ore 21: con Sandra Petrignani, autrice di Marguerite, coordina Anna Maria Crispino.

L’incredibile difetto di amare i libri

Un romanzo epistolare di Elisabeth von ArnimUna donna intelligente, che racconta con humour la difficile vita di una donna autonoma nelle gretta società tedesca di fine Ottocento.

Il grandangolo di Letizia Battaglia

Attraverso il suo obiettivo la celebre fotografa siciliana stabilisce un’empatia non sentimentale. E la fotografia diventa il mezzo per rendere visibili anche quelle realtà che, senza lo sguardo della fotografa, rimarrebbero nascoste e impenetrabili.

Leggere Maria Messina a Mistretta

C’è un rapporto stretto, tra Maria Messina e il suo paese, Mistretta E il prossimo giugno nella passeggiata letteraria a lei dedicata “durante un bel crepuscolo d’estate, quando il cielo, tutto rosso e oro, accende i tetti delle case” si ritroverà la magia delle sue parole.

La favola di Habiba

È una favola, il nuovo libro di Chiara Ingrao. Racconta di una bambina e delle sue paure, una bambina che vive divisa tra mondi diversi. Una tifosa romanista, una bambina africana, una bambina italiana. Una favola allegra che mette allegria, a qualunque età.

Polemiche/ Se scrittrici dimenticano scrittrici

Sarà una maga potente la nuova personaggia dell’autrice fantasy Licia Troisi. Ma non è la prima. Perché dimenticare Chiara Palazzolo e il suo Nel bosco di Aus, storia di streghe che lottano per il potere?

Cinema e politica, che passione

Quasi quarant’anni di immagini viste e commentate nella redazione del Manifesto. Rossana Rossanda con Mariuccia Ciotta e Roberto Silvestri raccontano incroci e scambi tra parole e visioni.

Una donna amata

Non era l’usignolo è un romanzo di Gloria Spessotto che racconta l’amore di una donna attraverso gli occhi di un uomo. Una forma di educazione sentimentale oggi sempre più necessaria.

Frida Kahlo, dalla donna all’icona

A Roma alle Scuderie del Quirinale la prima retrospettiva in Italia dedicata all’artista messicana. In mostra 160 opere che ne percorrono la breve vita. Della sua opera ha detto: “Dipingo me stessa perché passo molto tempo da sola e perché sono il soggetto che conosco meglio”.

Da novembre 2016 ad oggi20162015 | 2014


PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin GRAZIE ♥