Siamo tutte inQuiete

Bia Sarasini, 19 settembre 2017

 

 

 

In questo weekend, dal 22 al 24 settembre, si terrà per la prima volta a Roma un Festival dedicato alle scrittrici. Si chiama inQuiete, e si tiene in uno dei quartieri più vivi della città: il Pigneto. I luoghi sono due spazi molto attivi per la vita culturale e cittadini, la libreria Tuba, che si è guadagnata in dieci anni un’attenzione intergenerazionale per la promozione della cultura delle donne. E la Biblioteca Goffredo Mameli, che fa parte della magnifica rete delle Biblioteche di Roma. L’idea è di cinque amiche, tre socie di Tuba – Barbara Leda Kenny, Viola Lo Moro e Barbara Piccolo – con Francesca Mancini e Maddalena Vianello.

L’obiettivo è ambizioso. Creare un appuntamento annuale dedicato alle scritture delle donne.Il festival inQuiete è alla sua prima edizione, ma sarà un appuntamento annuale dedicato alle donne e alla loro scrittura.

Un’occasione importante di parola pubblica. E del tutto attuale. Basti pensare alle polemiche intorno all’ultimo premio Campiello, vinto da Donatella Di Pietrantonio, che sarà ospite del Festival, con il suo L’Arminuta, a proposito di libri che sarebbero letti solo da vecchie signore e professoresse.

Insomma, le donne scrivono e leggono, molto di più degli uomini. Ma vengono recensite di memo. E vincono meno premi. Vale la pena di parlarne.

Il programma è molto ricco,  partito da un crowfunding, che ha superato agevolmente l’obiettivo fissato, a testimonianza dell’interesse per il progetto.

Durante il festival si alterneranno presentazioni delle ultime uscite editoriali, confronti, brevi ritratti di scrittrici del passato, letture, laboratori di scrittura rivolti ad adulti e laboratori di lettura per bambini e bambine, spettacoli teatrali e proiezioni.

Parteciperanno, tra le altre:

Teresa Ciabatti, Loredana Lipperini, Valeria Parrella, Milena Agus, Daria Bignardi, Antonella Lattanzi, Paola Soriga, Elena Stancanelli, Annalena Benini, Chiara Lalli, Igiaba Scego, Patrizia Rinaldi, Lidia Ravera, Cristina Obber, Federica Tuzi, Lilli Rampello, Silvia Calderoni, Tiziana Lo Porto, Ann Goldstein, Violetta Bellocchio, Donatella di Pietrantonio, Nadia Terranova, Simona Baldelli, Tamara Bartolini, Toni Allotta, Fiona Sansone, Annamaria Crispino, Alessandra Pigliaru, Daniela Brogi, Massimo Fusillo, Tiziana de Rogatis, Alessandra di Pietro, Veronica Raimo, Della Passarelli, Carola Susani, Maria Rosa Cutrufelli.

inQuiete è stato selezionato da Banca Etica fra i dieci progetti più interessanti del 2017 da promuovere grazie alla piattaforma Produzioni dal basso.

Tutti gli appuntamenti saranno gratuiti e aperti alla partecipazione di tutti e tutte.

Allora, ci vediamo lì. Perché siamo tutte inQuiete

inQuiete| www.inquietefestival.it |

 

 

PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin GRAZIE ♥
The following two tabs change content below.

Bia Sarasini

Bia Sarasini è giornalista e saggista, ha scritto e condotto programmi a Radio3. È stata direttrice di "Noidonne". Con altre ha fondato il sito DeA. È nella redazione di "Leggendaria", è stata presidente della Società italiana delle letterate, di cui ora dirige il settimanale online "LetterateMagazine".

Ultimi post di Bia Sarasini (vedi tutti)

Categorie
0 Comments
0 Pings & Trackbacks

Lascia un commento